29 LUGLIO 2018

Uccisione di re Umberto I
L’atto successivo all’uccisione di re Umberto in cui Bresci viene catturato dalla polizia

Gaetano Bresci il 29 luglio del 1900 a Monza uccide, in un attentato, il re Umberto I di Savoia. Egli giustifica l’omicidio in risposta alle mire autoritarie di Umbero I che, appena due anni prima, aveva indicato come primo ministro Luigi Pelloux con il compito di procedere ad una svolta liberticida della politica del paese. Il 4 febbraio 1899 Pelloux aveva presentato alla Camera la legge sui “provvedimenti politici” in cui veniva limitata la libertà di stampa a di espressione a favore di politiche securitarie in risposta ai disordini della crisi di fine secolo.


background-1995005_960_720

Agire Comunicando è alla ricerca di articolisti, persone brillanti e capaci che si interessino di cultura e attualità. Offriamo la possibilità di pubblicare i propri pensieri su questa piattaforma online gratuitamente. Se sei interessato/a a questo progetto, visita questa pagina, ti stiamo aspettando!